You are here
Home > Salute > Perché scegliere bene il materasso

Perché scegliere bene il materasso

dormire bene

La scelta di un materasso è un passo importante per tutti noi. Da questo, infatti, dipende gran parte del nostro benessere quotidiano, in quanto un buon risveglio condiziona tutto il resto della giornata.

La salute dentro il materasso

Ormai sono innumerevoli gli studi che hanno appurato che la qualità del nostro sonno è alla base di una vita salutare. Dormire male significa indebolire il nostro sistema immunitario, con conseguente facilità di essere colpiti da influenze, raffreddori e infezioni alle vie respiratorie. Non avere il riposo adeguato influisce anche sull’affievolimento della capacità di concentrazione e di memoria, indebolisce il tessuto cerebrale e aumenta sensibilmente il rischio di ictus, come di malattie cardiologiche, fino al rischio di cancro.

Il sonno è importantissimo, quindi bisogna agevolarlo, dare la possibilità al nostro fisico di recuperare le forze perdute durante le faticose giornate di lavoro, specialmente con i ritmi frenetici imposti dalla società moderna. Scegliere un buon materasso, significa allora soddisfare l’esigenze di un sonno ristoratore.

Materasso duro o morbido?

materassoSembra l’eterno dilemma, la scelta amletica, ma alla fine la soluzione appare più semplice di quanto si creda. Optare per un materasso duro o morbido dipende sia dalla comodità personale, sia da fattori puramente ortopedici. Un materasso duro è infatti spesso indicato per chi soffre di mal di schiena, perché non lascia il corpo libero di flettersi in posizioni involontarie. Teoricamente dipende anche dal peso della persona, per cui più una persona è pesante, più deve essere la resistenza che oppone il materasso, quindi più duro.

Di contro, per una persona esile e dalla corporatura minuta è consigliato un materasso morbido, o per chi ha l’abitudine di dormire sul fianco.

Tipi di materassi

Esistono varie misure di materasso. Tralasciando quelli per i bambini, i cosiddetti materassi baby, sostanzialmente possiamo dividerli i tre categorie: matrimoniale, materasso una piazza e mezza e singolo. Ma è nel materiale costruttivo la vera differenziazione. I Memory Foam sono l’ultimo ritrovato: foam significa schiuma, quindi il materiale è una schiuma in grado di memorizzare la forma del corpo e sensibile al calore. Particolarmente indicati per chi soffre di allergie in quanto completamente anallergici.

I materassi in lattice sono altamente resistenti nel tempo e particolarmente traspiranti, in grado cioè di resistere al riscaldamento che genera il corpo durante la notte. Non a caso ultimamente vendono prodotti materassi a doppio strato in lattice e memory foam, con rispettivamente un lato per l’estate e uno per l’inverno. Abbiamo infine i materassi a molle aperte o a molle insacchettate. I primi sono i classici materassi che tutti conosciamo, ormai non più all’avanguardia e non consigliati, in quanto col tempo generano avvallamenti. I secondi sono l’evoluzione dei primi con molle di diverso tipo e rigidità, per garantire una portanza ottimale per tutto il corpo. Sono quelli più economici in commercio.

 

Lascia un commento

Top